PON – FSE

1 – 9035 del 13/07/2015 – FESR – Realizzazione/ampliamento rete LanWLan

DIGITAL SCHOOL
La proposta progettuale “Digital School” del Liceo Scientifico “M. Pagano” mira alla realizzazione di interventi infrastrutturali per l’innovazione tecnologica e dei punti di accesso alla rete LAN/WLAN.
Gli ambiti didattici del liceo saranno trasformati in aree dotate di connessione rete LAN/WLAN per consentire a studenti e docenti di utilizzare le risorse digitali e di attivare una didattica innovativa al passo con i tempi ed in linea con gli obiettivi dell’Europa 2020.
Da tempo le politiche dell’Unione Europea sollecitano il potenziamento degli ambienti scolastici con l’uso delle TIC e dei nuovi linguaggi, quale fattore determinante per favorire l’apprendimento delle competenze chiave e per una cittadinanza attiva; questo è anche l’ obiettivo di “Education in a digital era” previsto dal DDL c.d. “Buona Scuola”.
Tali ambienti consentiranno dei percorsi didattici tesi a sviluppare le competenze digitali degli alunni, ad offrire ai discenti la possibilità di personalizzare il proprio processo di apprendimento, ad usare libri di testo digitali, software con esercizi, lezioni con trasmissioni / podcast, simulazioni e giochi didattici digitali, a ridurre “il digital divide”, a rafforzare le competenze chiave e trasversali soprattutto quella di “imparare ad imparare”. Il possesso delle competenze digitali è diventato una delle condizioni minime per favorire l’inclusione sociale.

2 – 12810 del 15/10/2015 -FESR – Realizzazione AMBIENTI DIGITALI
NUOVI AMBIENTI DIDATTICI INCLUSIVI E MOTIVANTI

Il progetto nasce dall’esigenza di creare uno “spazio per l’apprendimento” che coniughi la più alta innovazione tecnologica per la didattica con la metodologia collaborativa e laboratoriale; in cui venga messo uno spazio in risalto il lavoro del singolo e la collaborazione con gli altri allievi ed il docente, per acquisire conoscenze, abilità e competenze.
L’aula, attraverso la rimodulazione del suo spazio, viene ripensata con un’architettura in grado di sfruttare a pieno le potenzialità comunicative, didattiche e sociali offerte dall’innovazione tecnologica dando nuova centralità agli studenti per, che favorire la collaborazione, la ricerca, la riflessione, la costruzione e la condivisione della conoscenza: un’aula connessa e aperta al mondo.

3 – AVVISO PUBBLICO MIUR PROT. N.30562 DEL 27/11/2018 – AMBIENTI DI APPRENDIMENO INNOVATI
LA PIAZZA DIGITALE

La “Piazza digitale” è uno spazio educativo per un insegnamento multiplo e diversificato che incoraggia la partecipazione attiva. Non un «laboratorio», ma un nuovo modo di concepire la didattica di tutti i giorni, che miri sia all’acquisizione di nozioni specifiche sia allo sviluppo di competenze trasversali. Un ambiente aperto a diversi stili di insegnamento, personalizzabile di ora in ora, un ambiente che potenzi l’interazione tra studenti e studente-insegnante. Un ambiente polifunzionale, flessibile, accogliente, diversificato, dove possono concorrere contemporaneamente diversi gruppi classe.
In questo spazio del “futuro”, che nel Convitto è già realtà, le diverse attività si fondono contemporaneamente in una sorte di cantiere aperto a molteplici progetti. Nella Piazza si svolge attività di cooding, scratch e robotica si creano prodotti multimediali condivisibili, si diventa “Haker” in grado di creare semplici apparecchiature elettroniche e realizzazioni robotiche, si realizzano percorsi di realtà virtuale, ricostruendo il proprio ambiente urbano, si filmano storie narrate o reinterpretate su personaggi o sagre popolari locali.