Reti di Scuole -Metodologie didattiche innovative

Secondo l’OCSE le scuole possono essere considerate “crocevia dell’innovazione”. In questo ambito esse sono chiamate ad educare al futuro gli studenti, a favorire l’acquisizione di nuove competenze, a ricercare modalità innovative per i processi di apprendimento e di insegnamento. Le pratiche di innovazione dunque hanno un rilevante impatto sull’efficacia didattica, sulla motivazione degli studenti e dei docenti, sul curriculo della scuola grazie alla promozione di metodi di apprendimento adattivi e trasformativi, trasversali alle discipline e tarati sullo studente, all’interno di ambienti e spazi innovativi.

In quest’ottica il Liceo Scientifico annesso al Convitto Nazionale “Mario Pagano” di Campobasso e il Liceo “Dettori” di Tempio Pausania hanno dato vita ad un accordo di rete  il cui compito è quello di promuovere azioni mirate per favorire la diffusione   di metodologie didattiche innovative attraverso la realizzazione delle seguenti attività integrate:

1. sperimentazione di azioni pilota di didattica con metodologie innovative di insegnamento e apprendimento, trasversali alle discipline, con l’utilizzo di risorse digitali integrate;
2. progettazione e messa a disposizione di risorse educative aperte per le scuole della rete e per tutte le istituzioni scolastiche interessate;
3. supporto, accompagnamento, mutual learning fra i docenti per l’adozione di metodologie didattiche innovative e il loro inserimento nel curricolo;
4. scambi di pratiche e di metodologie fra docenti;
5. diffusione e documentazione delle azioni;
6. coordinamento con il sistema di accompagnamento delle azioni del Piano Nazionale Scuola Digitale.